Inondazione Emilia-Romagna, fondi mai arrivati per gli alluvionati

Chi paga per l’inondazione in Emilia-Romagna? Il botta e risposta Meloni-Bonaccini certo non fa bene agli alluvionati, che ormai sono mesi che attendono un intervento del Governo. E i nodi da sciogliere per Giorgia Meloni aumentano giorno dopo giorno. Oltre alla questione legata al lavoro povero e a quella relativa allo sbarco migranti, ora si aggiunge anche quella dei fondi mobilitati per ricostruire le zone alluvionate per un totale di 4,5 miliardi che – secondo Bonaccini – non sarebbero mai arrivati. Ma la Presidente Meloni sostiene invece l’esatto contrario, le risorse sarebbero già state stanziate accusando addirittura Bonaccini (PD) di cercare visibilità.

Nella lettera inviata in risposta a Bonaccini, Meloni cita infatti le misure che il Governo avrebbe preso in diversi provvedimenti per le zone colpite dall’inondazione in Emilia-Romagna e non solo, per un totale – solo fino a questo momento sottolinea – di 4,5 miliardi. Il dl 61/23 nel quale vengono mobilitate risorse per 1,8 miliardi per la tutela e la protezione del mondo imprenditoriale e lavorativo e il decreto 88/23 per altri 2,7 miliardi indirizzati prioritariamente al ripristino delle reti infrastrutturali e idrogeologiche fortemente lesionate dalle conseguenze dell’alluvione, sono solo due delle misure che contengono iniziative che vanno a coprire una parte dei danni causati dall’alluvione. Ma a quanto pare ci sono anche altre misure che riguardano i lavoratori autonomi e il fondo di garanzia per le Pmi.

Nell’elenco degli interventi del Governo, Meloni fa riferimento anche ai 2,5 miliardi previsti per il triennio 2023-25 proprio per la ricostruzione – le medesime misure, aveva detto Conte (M5S) già a maggio 2023, che aveva varato per il Covid il Governo Conte e che a quel tempo Meloni contestava, aggiungendo anche che tra i ripensamenti ci sarebbe posto anche per il Superbonus 110% che andrebbe esteso proprio a chi ha visto la propria casa travolta dal fango e dall’acqua.

Il problema – sostiene Bonaccini – è che i soldi non sono mai arrivati. Per ora sarebbero infatti arrivati solo quelli della regione e della protezione civile. Ad intervenire sulla vicenda anche il sindaco di Ravenna Michele de Pascale (PD) – che esorta Meloni ad un incontro agostano – invitandola perfino a tornare nella zona alluvionata per rendersi maggiormente conto della tragica situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *